Sei un medico ecco come gestire le ricevute sanitarie elettroniche. Chiamaci ti daremo tutte le informazioni

Tutti gli studi medici e professionali, poliambulatori e centri medici sono obbligati alla fatturazione elettronica per tutte le prestazioni sanitarie effettuate.

Ogni fattura elettronica come per la vecchia ricevuta sanitaria a mano deve contenere:

  • data emissione
  • numero progressivo
  • anagrafica dello studio, del medico
  • nome e cognome, residenza, codice fiscale o partita iva del pazienze
  • natura delle prestazione sanitaria fatta
  • aliquota iva esente
  • eventuali documenti allegata

la ricevuta sanitaria, parcella, fattura chiamiamola come ci pare deve essere  consegnata al paziente subito a prestazione terminata.

 

Comunque desidero portare chiarezza su cosa devono emettere gli studi medici, professionisti, centri ambulatoriali, e professionisti, perché c’ è molta confusione in merito.

La Legge IVA d.p.r. 633/72 dice che sole le strutture che fanno servizi di ambulatorio e ricovero hanno l’obbligo di emettere una ricevuta sanitaria e devono essere convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale.

Invece gli studi medici privati devono emettere la fattura.

Ma nel caso che svolgano prestazioni in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, possono emettere una ricevuta sanitaria solo per i pazienti che rientrano in questo regime.

Chiamaci per qualsiasi chiarimento allo 0731.4309 e ti daremo ogni informazione.

Se invece vuoi provare il nostro software per 30 giorni senza alcun impegno, compila il form qui sotto:

 

 

Posted in Fatturazione Elettronica, Marketing, News, Software.

Francesco Barchiesi